chi siamo

L’Associazione Culturale “Ave Gratia Plena” è un Ente Terzo Settore (D.L. 117/2017), ente non commerciale (L. 383/2000 e D. L.gvo n° 460/ 98).

E’ stata fondata il 6/7/1994, per iniziativa dei componenti del Gruppo Vocale “Ave Gratia Plena” (attivo nell’ambito della musica corale dal 7/11/1991).

Il nome è stato scelto per ricordare le attività, molteplici e importantissime, svolte in Terra di Lavoro (l’antico nome della Provincia del Regno di Napoli cui Limatola apparteneva) dalle istituzioni laicali legale alle chiese dell’Annunziata.

Le Annunziate sorsero per volontà di confraternite di laici, quindi fuori dal controllo immediato dei poteri feudali e religiosi. Furono finanziate con le elemosine ed i lasciti dei concittadini per soccorrere e assistere la popolazione locale: malati (ospedali), donne (conservatori di fanciulle), neonati abbandonati (orfanotrofi) etc.

Per la loro centralità nel tessuto sociale e per lo status di giuspadronato laicale, gli organi di governo erano eletti dalla collettività: le Università (nome degli Enti preunitari corrispondenti agli attuali Comuni) vi si riunivano addirittura in pubblico parlamento per l’elezione dei rappresentanti del Popolo.

L’Associazion ha come scopo statutario (art. 3) “…la promozione, la nascita, lo sviluppo, il miglioramento incessante delle condizioni sociali, civili e culturali di Limatola e del territorio circostante da effettuarsi in virtù dell’attività di istruzione, formazione, divulgazione e delle manifestazioni di tutela, valorizzazione, salvaguardia, spettacolarizzazione del territorio e delle sue risorse umane, monumentali e ambientali ….”.

Parte dell’attività dell’Associazione è ancora oggi rivolta alla musica attraverso l’attività del Gruppo Vocale e Strumentale “Ave Gratia Plena”.

Fin dalla costituzione, l’Associazione ha operato anche nel campo sociale, civile e di promozione e salvaguardia del territorio. Nell’estate del ’94, organizzando la chiusura festiva di un vasto tratto di viabilità del centro di Limatola al traffico autoveicolare, promuoveva una gara-gioco su biciclette volta a puntualizzare aspetti di rispetto delle norme ambientali e del codice della strada. Nello stesso anno si realizzava la manifestazione “Scoprire Limatola” che per la prima volta apriva al pubblico il castello (predisponendovi visite guidate frequentatissime). La manifestazione, patrocinata dal Comune di Limatola, dalla Diocesi di Caserta e dalle Soprintendenza ai BB.AA.AA.AA.SS. per le province di Caserta e Benevento, affiancava l’esecuzione di concerti di musica classica e la esposizione di mostre storico-documentarie sul monumento alle visite guidate, interessando, nel corso di successivi appuntamenti a cadenza mensile, il Castello Ducale e le chiese dell’Annunziata, di S. Biagio antico e di S. Eligio.